Polycarbonate

Un polimero è una molecola complessa, composta da molti gruppi molecolari, uniti "a catena" mediante la ripetizione dello stesso tipo di legame (detto covalente). Il policarbonato in particolare è ottenuto dall’acido carbonico e legato da un gruppo chimico che deriva dal Bisfenolo.

È considerato sostanza amorfa (che allo stato solido è privo di struttura cristallina) ed è termoplastico perché ha delle proprietà meccaniche che variano in base alla temperatura a cui viene esposto (es. dilatazione termica).

Si può adattare a qualunque esigenza, soprattutto in ambito edilizio. Esistono due tipologie di policarbonato: quello compatto o quello alveolare.

La caratteristica che risulta subito chiara è la differente trasparenza tra i due materiali: il policarbonato compatto è totalmente trasparente e più simile al vetro, mentre il PC alveolare ha una conformazione ad alveolo o a camere d’aria.

La qualità compatta di questa tipologia di materiale, rende la sua struttura “piena” come fosse un foglio, e quindi più pesante rispetto alla varietà alveolare, che è composto da camere d’aria. Il policarbonato compatto ha quindi un prezzo superiore rispetto al policarbonato alveolare, ma ha un effetto estetico più elegante.

Il policarbonato alveolare è utilizzato più spesso in ambito industriale (coperture curve continue, lucernari continui o in falda, con possibilità di apertura, tamponamenti verticali, shed apribili, coperture abbinabili a pannelli coibentati) , mentre quello compatto di sovente si trova nell’ambito del design e delle architetture d’interni (esempio: pensiline, pareti divisorie interne, etc…). Nulla vieta di utilizzare la tipologia alveolare in ambito civile, realizzando tettoiette, copeture per gazebi, terrazzini, verande, pensiline a sbalzo o piccole coperture per balconi o giardino. È possibile curvare a freddo il materiale aumentando la sua rigidità e rendendolo adatto ad ogni tipo di applicazione.

Nel campo dell’interior design, il policarbonato consente di suddividere gli spazi senza dover effettuare delle opere di muratura e potendo colorare e/o decorare le lastre a piacimento.