The history of polycarbonate

Il polimero del policarbonato è stato scoperto quasi per caso nel 1928, quando il ricercatore E. I. Carothers dell’azienda Du Pont, produttrice di filati, inizia a studiare le resine poliesteri e i policarbonati alifatici. Vuole un materiale stabile in modo da rendere il prezzo del cotone filato meno oscillatorio e consolidare la disponibilità di cotone sul mercato.

È un materiale nuovo, resistente e trasparente . Troppo all’avanguardia per l’epoca, che viene quindi momentaneamente accantonato.

Nel 1952 diversi scienziati si interessano alla molecola del policarbonato, riuscendo a replicare lo stesso in laboratorio ma dovranno passare alcuni anni prima di poter ottenere un prodotto pronto per il mercato.

Nel 1959 inizia la produzione industriale del policarbonato.

La società dell’epoca non è ancora pronta ad assimilare il nuovo polimero; eccezionalmente resistente, atossico e trasparente, ma l’opinione pubblica americana non tarda a manifestare la sua approvazione.

A partire dagli anni ’70 tramite diverse campagne di marketing promozionale, il policarbonato viene progressivamente conosciuto e assimilato ed i progettisti stessi ai quali è stata presentata la molecola del policarbonato si fanno promotori dell’innovazione che essa porta iniziando ad inserirla nei loro piani di lavoro.

Viene utilizzato in ambito medico, soppiantando il vetro, grazie alla facilità di sterilizzazione e all’utilizzo usa e getta del materiale plastico. Per lo stesso motivo, si inserisce facilmente anche nel settore alimentare e del catering.

In Italia la diffusione del policarbonato comincia in maniera massiva successivamente rispetto all’America.

La prima società a produrre sistemi in policarbonato alveolare in Italia e in Europa a fine anni '70 è stata Polyù Italiana, azienda fondata dai fratelli Angelo e Vitale Moretti. Polyù ha cessato la sua attività alla fine del 2009.

Con le stesse finalità, dopo alcuni anni e precisamente nel febbraio 2006, nasce PolyPiù, fondata da Domenico, Cristina ed Elisabetta Moretti, nel cui consiglio di amministrazione sono entrati a far parte dal 2017 anche i giovani Andrea e Marco Moretti.